7mila tappi per 12 morsi: a Chiaia la galleria è in burgeria

L’atmosfera dei vernissage più a la page per la prima volta di 12 Morsi in versione galleria d’arte contemporanea: la burgheria gourmet di via Alabardieri infatti ieri sera, per la prima volta in Campania, si è trasformata in uno spazio eventi in cui ospitare d’ora in poi di mese in mese le opere e le esposizioni degli artisti emergenti e più talentuosi del territorio.+
E’ il caso di Luigi Masecchia, napoletano, ideatore del progetto Tappost basato sul riutilizzo dei tappi di metallo a corona (oltre 30 miloni di tappi raccolti in soli 3 anni) per opere dal forte impatto visivo. Non solo quadri quindi ma anche sculture nel pieno rispetto delle linee guida dell’upcycling, a partire dal panino gigante acquistato sotto forma di donazione da 12 Morsi e realizzato anche con l’aiuto dei ragazzi disagiati o disabili selezionati dall’associazione Buonincotro di Casalnuovo.
Un’opera senza dubbio originale il cui ricavato servirà anche ad aiutare dei giovani, quindi, come hanno avuto modo di spiegare nel corso della serata i titolari del locale Vincenzo Cerbone, Tommaso Ambrosio ed Andrea Capoluongo che hanno accolto insieme a Fabio Ummarino le centinaia di amici accorsi ad ammirare le opere che resteranno ora visibili per tutto il prossimo mese. Tra questi, fotografati da Federica Napolitano : Januaria Piromallo, Lina Carcuro, Candida Botticelli, Dora Barone, Alessandra e Roberta Di Serafino, Luca e Marco Acampora, Antonella Nappi, Elvira Raviele, Claudia Ranieli, Federica Gangemi, Vincenzo Baratta, Fernanda Speranza, Angelo Uccello, Nicoletta Mantovani e tanti altri fotografati da Federica Napolitano così come Gaia Giordano, Marco Bonifacio, Massimo Ferraro, Giovanna Carbone, Roberta Pacifico, Massimiliano Cerrito, Valeria Lombardi, Furio Stasi, Stefania Vanni, Antonio Di Maggio.

Fonte:

7mila tappi per 12 morsi a Chiaia la galleria è in burgeria

Share on facebook
Facebook